Inconscio

gennaio 20, 2009

C’è un luogo nella mente, dove accade tutto l’accadibile, dove succede ogni cosa possibile, nello stesso istante, nello stesso luogo. C’è un luogo, dentro il nostro corpo, dove l’allucinazione prende forme altissime, dove il pensiero più aulico assume sembianze grottesche, dove il domani è già oggi e ieri s’allunga fino ai prossimi anni. Il luogo dove il tempo c’è tutto per davvero, e allo stesso tempo non esiste minimamente. C’è questo luogo, possiede talmente tanto contenuto da esserne allo stesso momento svuotato fino all’ultima goccia, perché esso ha tutto e ha niente, nello stesso istante si rompe e si aggiusta, funziona e si corrompe; anzi, non funziona, se non rompendosi di continuo. Esso è macchina e organismo, desiderio e morte. E’ un luogo che implode di continuo, fino a diventare un non-luogo, in continua contraddizione, in continuo spostamento rispetto a se stesso.
C’è un luogo, chiamato “Inconscio” che è tutto questo, che è niente di tutto questo, che è molto più e molto meno di tutto ciò. E’ il luogo dove si autocelebra l’esistenza, nella festosità dei desideri scardinanti, nella rivoluzione delle passioni sfrenate che distruggono interi universi al solo grido del silenzioso pensiero.
Mai vidi libertà se non negli occhi di colei che muore e rinasce, sotto di me, traboccante di irrefrenabili passioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: